“Dalla riunione dei parlamentari del Movimento 5 stelle è uscito che non accettiamo ricatti, il veto di Berlusconi su Di Maio non sta né in cielo né in terra e siamo obbligati oggi a votare scheda bianca. Romani non ha i requisiti per fare il presidente del Senato ma il punto non è quello: se il leader del centrodestra è Salvini trattiamo con lui, Berlusconi non è legittimato dal popolo”. Così il capogruppo Danilo Toninelli all’uscita dalla riunione dei parlamentari 5 Stelle