La senatrice a vita Liliana Segre ha ricevuto una standing ovation da tutta l’aula del Senato quando il presidente provvisorio Giorgio Napolitano ha comunicato all’aula in
avvio della XVIII legislatura l’avvenuta nomina da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Ma il leghista Roberto Calderoli non ha partecipato al lungo applauso, restando seduto.

Calderoli ha poi puntualizzato: “Sono andato a salutare di persona e direttamente Liliana Segre. Abbiamo chiacchierato a lungo e le ho confermato la mia profonda stima e rispetto. Quanto alla standing ovation, non ho applaudito solo perché sono contrario ai senatori a vita, figura che avevo abolito nella mia riforma costituzionale”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Camere, Napolitano: “Elettori hanno premiato forze politiche di rottura. Bocciata autoesaltazione dei governi”

next
Articolo Successivo

Camera, si riparte con la dedica di Giachetti a Pannella. I primi voti di Boschi e Di Maio, la solitudine degli espulsi M5s

next