Due linee della metropolitana chiuse e traffico in tilt a Roma. Lo sciopero del trasporto pubblico locale proclamato da Orsa, Usb e Faisa Confail – al quale hanno aderito circa il 20 per cento dei dipendenti Atac – ha provocato dal mattino fino al primo pomeriggio lo stop alle linee A e C e la chiusura della ferrovia Roma-Lido e Termini-Centocelle. Attive, ma con possibili riduzioni di corse, la metropolitana B e la Roma-Viterbo. Sono possibili ripercussioni della mobilitazione anche sui bus. La situazione delle metro è tornata alla normalità nel primo pomeriggio.

Lo stop ai mezzi pubblici Atac ha generato code in diverse aree della città, nonostante il Comune abbia deciso la disattivazione delle zone a traffico limitato diurne del centro storico e di Trastevere per agevolare la mobilità. Sul Grande Raccordo Anulare si registra traffico molto intenso sull’intero anello con code dalla Cassia alla Roma-Fiumicino, in esterna, invece, dalla Casilina alla via del Mare.

Sul Tratto urbano della A24, 5 chilometri di code dal Raccordo alla Tangenziale est, in direzione del centro, mentre nel senso di marcia opposto si rallenta da Tor Cervara al Raccordo. Incolonnamenti sulla Roma-Fiumicino dal Raccordo a via Newton, verso l’Eur. E disagi verso l’Eur anche sulla Pontina, dove si sta in fila da Tor Dè Cenci a viale Europa. Lo sciopero prevede comunque una fascia di garanzia nel pomeriggio dalle 17 alle 20.