È stato trovato a Terzigno il corpo senza vita di Pasquale Vitiello, marito di Immacolata Villani, la donna di 31 anni uccisa ieri davanti alla scuola elementare dove aveva accompagnato la figlia. Il corpo, secondo quanto riferiscono i Carabinieri, è stato trovato in via Plinio, all’interno di un rudere nelle campagne del paese. L’uomo era ricercato da lunedì e si è suicidato con la stessa arma con cui ha ucciso la moglie, da cui si stava separando.

Il luogo dove è stato ritrovato il corpo senza vita di Vitiello non è lontano dalla scuola dove lunedì è stata uccisa Imma Villani: per gli inquirenti sarebbe stato proprio lui ad averle sparato per poi fuggire a bordo di uno scooter. Immacolata e Pasquale Vitiello non vivevano più assieme dallo scorso 4 marzo. Quella sera una discussione in presenza della figlia si trasformò in un acceso confronto tra marito e moglie fatto di calci, spintoni e insulti, al quale – secondo la denuncia presentata ai carabinieri – avrebbe preso parte attivamente anche la suocera di Immacolata.

La donna raccontò tutto un una querela presentata ai carabinieri cui fece seguito una controquerela presentata dalla suocera pochi giorni dopo. In casa di Vitiello sono state ritrovate venti le lettere. Dalle indagini, intanto, è emerso un altro dettaglio della crisi di coppia: secondo quanto accertato dai carabinieri, la donna viveva separata in casa con il marito da ormai due anni, durante i quali aveva intrapreso una nuova relazione sentimentale.