Nonostante il risultato a dir poco disastroso del Partito Democratico in Campania alle ultime elezioni politiche, Piero De Luca, figlio del governare Vincenzo De Luca, riunisce i fedelissimi in un locale di Salerno per festeggiare l’elezione alla Camera dei Deputati (grazie al proporzionale, visto che non ce l’aveva fatta all’uninominale). Grandi assenti il padre e il fratello Roberto. Tra selfie e abbracci De Luca Junior ringrazia i sostenitori e promette di andare presto a Caserta e rilancia: “Voglio essere il deputato di tutti, non solo di chi mi ha votato”. Un ringraziamento per i tanti che lo hanno sostenuto, spiega nel suo breve discorso De Luca Junior. La serata durata poco più di due ore vede il figlio del presidente campano concedersi davvero a tutti senza lasciar spazio alle polemiche: “Avremo poi modo di commentare il risultato elettorale”, spiega nei due minuti in cui prende la parola. Accanto a lui Franco Alfieri, l’uomo balzato agli onori della cronaca per la celebre battuta del governatore De Luca sulle “fritture di pesce” con le quali ottenere voti. Tuttavia proprio nella sua Agropoli è stato battuto non solo dal M5S, ma anche e soprattutto dal centrodestra: “Non hanno vinto i candidati ma il loro simbolo. Hanno intercettato la rabbia”.