“Sono cose che non fanno mai piacere. Cercheremo di valutare la posizione di Luciano Passariello quando avremo tutti gli elementi”, dice Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia. “Non ho gli elementi per giudicarlo, speriamo di avere qualche elemento di più anche nelle prossime ore per poter fare chiarezza. Se dovesse essere eletto e poi condannato, chiederei le sue dimissioni”

“Passariello? E chi è?”, dicono Ignazio La Russa e Guido Crosetto. “Le liste si fanno guardando a quello che si sa in quel momento. Quando abbiamo fatto le liste, questa inchiesta tutta da decifrare ancora non esisteva”. “Abbiamo fiducia nella magistratura ma abbiamo visto Woodcock quanti buchi nell’acqua ha fatto”, dice Daniela Santanché. “Se non dovesse essere innocente, saremo i primi a cacciarlo da Fdi”, dice Fabio Rampelli. “Ma questa è giustizia a orologeria”.

Quanto ad Agostino Chiatto, spiega Giorgia Meloni, “è diffidato dall’associare il suo nome per il futuro dei suoi giorni ad una realtà come Fratelli d’Italia. Ho visto le immagini che mi fanno capire quali sono le responsabilità di questa persona”, spiega Meloni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Napoli, inchiesta appalti rifiuti. Roberto De Luca si dimette: “Provocazione vergognosa. Non voglio fornire alibi”

next