“Non ho un’arma, ma ho un mattarello”. Se un ladro entrasse in casa non aspetterei che arrivi in camera da letto, “soprattutto se ci sono io o i miei figli. Se un ladro entra in casa mia alle tre di notte, intervengo prima io e il mattarello lo uso io. Se fai il rapinatore o il ladro sai che corri qualche rischio. E se accadesse chiedo che lo Stato non mi persegua ma mi stia vicino.  La persona per bene sono io”. Così a “Italia 18” su Sky TG24, il segretario della Lega Matteo Salvini, parlando di legittima difesa. Se al posto del mattarello avesse una pistola legalmente detenuta la userebbe? “Se trovassi un ladro mascherato in casa alle tre di notte con i miei figli che dormono, sì”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Elezioni, Renzi: “Migranti? Non condivido linea della Bonino. Quella di Minniti è molto più seria”

next
Articolo Successivo

Elezioni, De Luca: “Il Pd cala nei sondaggi? Vi risponde il presidente dell’Anas”. E sul figlio candidato tace

next