Facebook rafforza la lotta contro le fake news in Italia in vista delle elezioni politiche del 4 marzo con il lancio di nuovi strumenti di verifica e segnalazione. Dalla prossima settimana il social network, di proprietà di Mark Zuckerberg, lancerà il fact-checking delle notizie che circoleranno sulla piattaforma in collaborazione con Pagella Politica, piattaforma italiana specializzata nel monitoraggio delle dichiarazioni di esponenti politici per valutarne la veridicità attraverso numeri e fatti.

Già disponibile da oggi un decalogo con i consigli su come imparare a riconoscere le notizie false, in collaborazione con Fondazione Mondo Digitale. Nei prossimi giorni sarà pubblicato anche sui principali quotidiani italiani. Facebook ha inoltre stretto una collaborazione con l’Agcom e partecipa al tavolo tecnico per la garanzia del pluralismo e della correttezza sulle piattaforme digitali lanciato dal Garante per le comunicazioni a dicembre scorso, con l’obiettivo di prevenire a contrastare le strategie di disinformazione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

La digitalizzazione all’italiana basata sulle “marchette” Pd

next
Articolo Successivo

Giornata della sicurezza digitale, Telefono Azzurro propone 10 punti per il rispetto della dignità del minore in rete

next