“Boati come se qualcuno stesse lanciando sassi contro i vetri del treno, forte tremolio e poi lo spegnersi delle luci mentre molte carrozze si inclinavano. Ho visto una delle donne morte, fra i sedili del treno, mentre dalla mia carrozza siamo riusciti ad uscire per fortuna senza troppe conseguenze”. È una delle testimonianze di chi, dal treno Cremona-Milano deragliato stamani all’altezza di Pioltello, alle porte di Milano, è uscito illeso ma ancora negli occhi i momenti di terrore vissuti