Come da tradizione, anche quest’anno Mister Ok, all’anagrafe Maurizio Palmulli, ha salutato l’arrivo del 2018 con il tuffo nel Tevere da Ponte Cavour, allo scoccare di mezzogiorno. Quest’anno per il bagnino di Castelfusano è stata la 30esima esibizione e a seguirla è stata, tra gli applausi, una folla di romani e turisti.  Palmulli, 65 anni, residente ad Acilia, periferia sud di Roma, quest’anno ha dedicato il suo tuffo alla sua famiglia, a tutte le famiglie romane e a quelle di tutto il mondo, augurando un 2018 di speranza e felicità.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Un anno di sport, tutto il meglio del 2017 da Ronaldo a Bolt

prev
Articolo Successivo

Roma, notte brava per Nainggolan tra alcool e bestemmie: “Sono ubriaco fracico”. Poi le scuse dopo le polemiche

next