Il Sindaco di Benevento Clemente Mastella rilancia l’Udeur in formato 2.0 e lo fa insieme con gli ex Dc Paolo Cirino Pomicino e Lorenzo Cesa (oggi segretario nazionale Udc). Da Napoli l’ex Guardasigilli è chiaro sul posizionamento politico in vista delle prossime elezioni. “Senza di noi il centrodestra non va da nessuna parte, non arriverà al 40% e senza il 40% non si governa. E’ chiaro che questa legge elettorale favorisca i vari Mastella e noi dobbiamo mettere insieme le varie isole democristiane facendole diventare un arcipelago. Noi puntiamo a rendere compatibili le esigenze di un Mezzogiorno molto trascurato e al tempo stesso puntiamo a una riproposizione del sistema ‘Giustizia’ che – prosegue Mastella – non ha bisogno di una mano di vernice come in tanti anni si è verificato, ma di una rivoluzione copernicana rendendo ai cittadini una prestazione da umanesimo giudiziario che oggi non c’è. Le lungaggini e i ritardi con cui arrivano le sentenze sono fonti di un’ingiustizia palese”. Infine commenta anche il caso Boschi. “Esiste l’Istituto delle dimissioni e la Boschi era doveroso si dimettesse in una vicenda come questa. Ma è evidente che l’istituto delle dimissioni appartiene solo alla Dc, io mi sono dimesso e Cossiga si dimise”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Sicilia, Gianfranco Micciché nuovo presidente dell’Ars: per l’uomo di Forza Italia anche 4 voti dal Pd

next
Articolo Successivo

Lega, Fava: “Berlusconi-Salvini? Vista la legge elettorale alla fine troveranno un accordo”

next