“Gli alieni? Non è che credo alla loro esistenza, ne sono proprio convinto. E’ una mia consapevolezza interiore. Il verbo ‘credere’ non lo uso mai, perché le credenze hanno rovinato il mondo“. Così l’ex conduttore televisivo, Marco Columbro, in una lunga conversazione telefonica con Giuseppe Cruciani e David Parenzo a La Zanzara (Radio24), ribadisce con dovizia di dettagli i suoi convincimenti, dagli extraterrestri ai vaccini fino all’omeopatia. “Questa mia consapevolezza sull’esistenza degli alieni” – continua – “deriva sia dai miei studi, sia da persone che ho conosciuto e che hanno contatti telepatici con le entità viventi in altri mondi. Io non ho mai avuto questi contatti, però nel 1999 andai a un congresso sull’ufologia negli Usa e in una strada di New York, guardando verso il cielo, vidi arrivare tre sfere lattiginose, neanche di luce, ma proprio bianco latte. Una conferenziera mi spiegò che erano gli ufo che ci stavano salutando“. E spiega: “Esistono milioni di razze aliene nell’universo. Ad esempio, esiste una tipologia di extraterrestri molto vicina a noi per forma. Questi vengono chiamati ‘i nordici’, perché sono alti, biondi, molto filiformi e con gli occhi azzurri. Molti ufologi sostengono che questi alieni vivono già sulla Terra tra di noi da moltissimo tempo. Papa Pio XII ha avuto dei contatti con esseri di altri mondi. La nipote di Eisenhower che quest’ultimo, quando fu presidente degli Usa, incontrò un extraterrestre che rimase sulla Terra per un anno e mezzo”. Poi aggiunge: “La Terra piatta? Per me non lo è, per mio figlio sì. Lui è convinto di questo, fa parte di gruppi di persone che studiano queste cose e che dicono di avere le prove. Gli alieni? Non fanno paura, li hanno mostrati così nei film. La paura è l’arma più pericolosa da adottare nei confronti di un popolo: si incute la paura per una malattia e per una guerra e così ottieni un popolo di coglioni. E li governi come vuoi“. Columbro sottolinea: “Esiste certamente un governo mondiale che ci nasconde la verità. Non lo dico io, ma tanti scrittori come David Icke. L’ex ministro della Difesa canadese, Paul Hellyer, da 10 anni fa conferenze in tutto il mondo, dicendo che gli ufo sono una realtà e gli extraterrestri anche. Sostiene anche che i grandi capi di Stato sanno benissimo dell’esistenza di queste entità e sono in contatto con loro da decine di anni. Come fanno? Gli alieni si materializzano, vengono sulla Terra coi loro mezzi per parlare coi capi di Stato. Parlano in tutte le lingue, non hanno problemi”. “Ma parlano solo coi capi di Stato o, ad esempio, anche con Alfano? Se parla con gli alieni, dopo che è stato denigrato da tutti, noi potremo riconsiderare il ruolo di Alfano in Italia”, chiede Parenzo. “Che cazzo ne so se hanno contattato Alfano, mica ho rapporti con lui” – risponde Columbro – “Chiamalo e chiediglielo”. “Ad occhio Cicchitto può avere avuto rapporti con gli alieni”, rincara Parenzo. Il dibattito poi si sposta sull’esoterismo e sull’omeopatia, seguita da Columbro sin dagli anni ’60. “I vaccini? Alla loro efficacia non credo per niente” – afferma l’ex conduttore – “Sono solo un grande affare delle multinazionali. Non credo per nulla neppure alla chemioterapia. Se dovessi avere un cancro, manco per idea farei la chemio. Non è vero che, in caso contrario, si muore. Io credo solo alla morte del corpo fisico, ma essendo io un essere spirituale multidimensionale, non muoio mai. Noi siamo eterni. Ma sapete cosa è la chemioterapia? E’ una parte della bomba che usavano gli americani nel Vietnam“. Ed esplode la polemica con David Parenzo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

First class Emirates, lo youtuber più famoso d’America in viaggio nella suite più lussuosa dei cieli

next
Articolo Successivo

Affonda la faccia nella neve, ma quando la solleva non si riconosce. Il calco rivela ‘The Donald’, giudicate voi

next