Sergio Pirozzi scende in campo. Il sindaco di Amatrice si candiderà come presidente della regione Lazio e sfiderà il presidente uscente Nicola Zingaretti (Pd) e Roberta Lombardi (M5S). La candidatura di Pirozzi era stata già anticipata da ilfattoquotidiano.it lo scorso luglio ed è stata confermata il 19 ottobre dall’edizione online del Messaggero. Il sindaco presenterà una lista civica di centrodestra col suo nome e l’annuncio dovrebbe arrivare il prossimo 24 ottobre durante la presentazione del suo libro, “La scossa dello scarpone“. “Vi aspetto, ci potrebbero essere novità – ha scritto sul proprio profilo facebook Pirozzi – Si parlerà di battaglie, solidarietà, di storie e sapori di un’altra vita”. Ma soprattutto “di una visione dell’Italia diversa”.

Una candidatura battezzata anche dal vicepresidente della Regione Francesco Storace: “Non è un mio candidato, ma certo sarei un suo felicissimo elettore“. Nei mesi scorsi Pirozzi aveva sembra glissato su una sua possibile candidatura a governatore della regione: “Meglio presidente del Consiglio, ma mai dire mai…”, aveva dichiarato a Roma durante Atreju, la manifestazione promossa da Fratelli d’Italia. E proprio la leader del partito Giorgia Meloni si era espressa in merito alla candidatura di Pirozzi: “Non abbiamo ancora cominciato a parlare delle regionali”. Poi aveva però aggiunto che “Pirozzi è iscritto alla nostra assemblea di Fratelli d’Italia”, aprendo uno spiraglio al sindaco di Amatrice.