Clamorosa rete convalidata a favore dei panamensi, che estromette gli USA da Russia 2018. Panama centra l’impresa qualificandosi per la prima volta in una Coppa del Mondo. Sono questi i due verdetti più importanti al termine dell’ultima giornata del girone di qualificazione della Concacaf, la confederazione nord e centro americana. Gli Stati Uniti, che non mancano l’accesso a un Mondiale dal 1986, hanno perso 2-1 in casa del già eliminato Trinidad e Tobago. Inutile la rete in avvio ripresa di Pulisic dopo che nel primo tempo la nazionale caraibica si era portata avanti 2-0 grazie all’autorete di Gonzales e al gol di Jones. Il successo di Panama contro la già qualificata Costa Rica (2-1) vale così il biglietto per la Russia. Di Torres a due minuti dalla fine lo storico gol qualificazione. Sorride anche l’Honduras: il 3-2 al Messico regala infatti un insperato quarto posto che vale lo spareggio con l’Australia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Russia 2018, festa del gol nel match tra Uruguay e Bolivia. Finisce 4 a 2 e la Celeste andrà al mondiale

next
Articolo Successivo

Derby della Madonnina, l’Inter sbanca. Spalletti: “Il rigore? Da godere come…”

next