Lo hanno atteso all’uscita dalla pizzeria per massacrarlo di calci e di pugni. Poi lo hanno preso a cinghiate. Il motivo? Su facebook aveva condiviso un commento satirico che ironizzava su CasaPound. Per questo motivo il gip del tribunale di Viterbo ha condannato in totale a cinque anni e quattro mesi due esponenti del movimento di estrema destra. Si tratta di Jacopo Polidori, trentenne e presidente del circolo di Vignanello di CasaPound Cimini, e del militante Luca Santini, 18 anni: sono stati condannati rispettivamente a due anni e otto mesi per lesioni semplici, aggravate dai futili motivi e dal nesso ideologico.

I fatti contestati si riferiscono alla notte tra l’11 e il 12 febbraio del 2017: un giovane di Vallerano viene fermato davanti a una pizzeria. Aveva condiviso dei post ironici che prendevano in giro CasaPound su facebook: per questo motivo viene picchiato e preso a cinghiate. “Fatti i cazzi tuoi, non prendere in giro Casapound” gli urlano gli aggressori – come riportato da Tusciaweb.it – durante il pestaggio, che la procura di Viterbo ha definito una “azione punitiva”. Il 15 marzo, quindi, Polidori finisce ai domiciliari, mentre Santini ed altri tre minorenni vengono indagati: adesso ecco la condanna di primo grado emessa alla fine del processo celebrato col rito abbreviato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lega, procura Genova ricorre al Riesame contro lo stop del sequestro dei soldi

next
Articolo Successivo

Sardegna, 5 arresti per corruzione: anche ex sindaco ed ex calciatore di Serie A

next