Una statua alta sette metri e mezzo che raffigura Mikhail Kalashnikov con in mano la micidiale arma da lui inventata, il famoso fucile mitragliatore che porta il suo nome, è stata inaugurata stamattina nel centro di Mosca. Alla cerimonia hanno preso parte la figlia di Kalashnikov, Elena, e il ministro della Cultura Vladimir Medinski, che ha definito Kalashnikov “un marchio culturale” della Russia.
Un picchetto di militari in alta uniforme ha deposto tre corone di fiori ai piedi della statua. Il monumento a Mikhail Kalashnikov – morto nel dicembre del 2013, a 94 anni – è stato realizzato da Salavat Shcherbakov ed è costato oltre mezzo milione di dollari. Secondo Rbk, durante l’inaugurazione è stato fermato e poi rilasciato un uomo con un cartello con su scritto: “Costruttore di armi = costruttore di morte”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Onu, Trump su Nord Corea: “Se costretti, non c’è alternativa alla sua distruzione”. Macron lo critica su clima e isolazionismo

next
Articolo Successivo

Onu, Guterres: “Nostro mondo nei guai, minaccia nucleare mai così alta dai tempi della Guerra Fredda”

next