Sfida a ‘calciobalilla‘ questa mattina davanti al Tribunale di Milano da parte di una decina di appartenenti a Fratelli d’Italia, tra cui il fondatore del partito ed ex ministro della Difesa Ignazio La Russa, per protestare contro l’approvazione alla Camera dellaLegge Fiano‘ sulla propaganda fascista. Una manifestazione, dal titolo ‘Giocare a Calciobalilla è reato?‘, organizzata, come ha spiegato La Russa, per “fare notare la stupidità di un disegno di legge che vieta gli accendini col fascio littorio, la foto del duce nel portachiavi o peggio ancora una partita a calcio Balilla”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

M5s, Di Maio accetta la candidatura a premier: “Io indagato? Esclusione per reati gravi, non per querele di altre forze”

prev
Articolo Successivo

Migranti, nuovo sindaco di Lampedusa: ‘Minacciano, molestano, rubano. Hotspot va chiuso’. Nicolini: ‘Fa terrorismo’

next