Rientra l’emergenza a Linosa. Già nel pomeriggio di ieri sono iniziati i trasferimenti dei circa cento migranti sbarcati sulla piccola isola delle Pelagie, che dista 24 miglia a nord da Lampedusa (dal quale dipende a livello amministrativo) e 95 a sud da Porto Empedocle. In poco meno di 24 ore erano arrivati sull’isola che conta non più di 400 abitanti diversi gruppi di giovani extracomunitari, quasi tutti provenienti dall’Africa subsahariana. Un primo gruppo di migranti è stato trasferito con la motovedetta della Capitaneria di porto e l’altro con la motovedetta della Guardia di finanza.

Per quasi 48 ore il gruppo ha bivaccato nel centro dell’isola dormendo all’aperto tra l’anfiteatro e il nido dove c’è un albero secolare che li protegge dal sole. La prefettura ha chiesto a uno dei tre ristoranti sull’isola di servire colazione pranzo e cena ma per due giorni nessuno sapeva cosa fare dei nuovi arrivati visto che l’isola non è attrezzata con strutture per l’accoglienza. “Dopo più di 24 ore continuiamo ad essere abbandonati dallo Stato“, diceva al fattoquotidiano.it Carmelo Ardizzone, che sull’isola è il delegato del sindaco di Lampedusa e Linosa Salvatore Martello.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Immobili sequestrati alle mafie da destinare agli sfollati? A Roma disponibile solo un terzo dei 452 edifici confiscati

next
Articolo Successivo

Allerta siccità per il Tevere a Roma. Ecco come appare il fiume dopo un’estate senza pioggia

next