Inciampo per la deputata del Pd Simona Malpezzi, appena nominata da Renzi come responsabile del dipartimento Scuola del Partito Democratico, nell’ambito della sfornata di incarichi che il Nazareno ha attribuito a 20 donne e a 20 uomini “per affrontare al meglio le sfide dei prossimi mesi”.
Simona Malpezzi, 44 anni, renziana di ferro, insegnante di lettere da 20 anni, è una delle “pasionarie” paladine della Buona Scuola renziana. Ma per motivi insondabili ha comunicato la sua prestigiosa nomina sulla sua pagina ufficiale Facebook con un post infarcito di refusi e di ripetizioni, ovviamente accompagnato dall’immancabile hashtag #avanti.

Il testo è stato screenshottato da alcuni docenti, che subito lo hanno diffuso tra i meandri dei social. L’indomani la reazione della parlamentare dem è stata piccata.

“Costruiteli meglio i fake”, ha sentenziato con grande sprezzo del pericolo, forse ignorando svariati commenti non teneri di alcuni utenti, proprio subito dopo la pubblicazione della sua dichiarazione.

In più, la professoressa probabilmente non sa che sul social network di Zuckerberg esiste la possibilità di visualizzare tutte le modifiche apportate a un post. E, infatti, dalla cronologia delle correzioni, risulta smaccatamente che il vituperato testo è tutto fuorché un fake. Insomma, esiste davvero.


Forse il Pd avrebbe bisogno di un capo dipartimento “Internet for dummies”. O, più banalmente, di un social media manager.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

Vitalizi, la difesa dell’on. Marotta (Ap): “Non si tocchino i diritti acquisiti: ci abbiamo costruito il futuro della famiglia”

next
Articolo Successivo

Vitalizi, l’ex deputato di An Raisi: “Perderò la pensione. Dovevo rubare”

next