“Questa sentenza riconosce un’associazione a delinquere semplice, non di tipo mafioso. Sono state date anche condanne alte. Le sentenze non illudono né deludono, ma si rispettano. Attenderemo le motivazioni”. Così il procuratore aggiunto Paolo Ielo ha commentato la sentenza della X sezione penale del Tribunale di Roma.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mafia Capitale, 20 anni a Massimo Carminati, 19 a Salvatore Buzzi. La lettura della sentenza

prev
Articolo Successivo

Mafia Capitale, Raggi: “Resta ferita profonda nella città di Roma che va ricucita”

next