“L’hot spot a Civitavecchia non si farà, aderiremo al progetto Sprar ma ci hanno assicurato che l’hot spot non è in programma”. “Il prefetto Morcone ha detto che era stato fatto solo un sopralluogo per verificare se c’erano le possibilità ma testualmente ci ha ribadito testualmente: “non ci pensiamo proprio”. “In questi giorni tanti politici sono venuti ma li rispedisco al mittente, non c’è nulla di più lontano da ma dalla signora Mussolini, dalla Meloni o da Salvini. I cittadini si sono espressi sul progetto Sprar, noi pensiamo che sia il metodo migliore per accoglierli”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Dimissioni Costa, Di Maio: “Quando forza politica diventa debole tutti scappano e viceversa. Serve obbligo di mandato”

prev
Articolo Successivo

G8 di Genova, Pisapia: “Gabrielli? Apprezzo il suo atteggiamento. Giusto che capo della Polizia si scusi con gli italiani”

next