Il mondo del circo protesta in piazza e chiede lo stralcio del ddl 2287 bis. “Una categoria – quella del circo, ha spiegato Antonio Buccioni, presidente Ente nazionale circhi – dalla tradizione antica e che oggi rivendica il diritto alla sopravvivenza”. E’ successo in piazza della Rotonda, al Pantheon, dove gli operatori del settore, dagli acrobati ai trapezisti, si sono dati appuntamento per protestare contro la proposta che vuole togliere gli animali dal circo, sulla base, ha spiegato Mario Zaccone, presidente Fedea, di documenti “falsi” della Lav.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Brindisi, saluti romani e torta con croce celtica al compleanno dell’ex consigliere comunale Massimiliano Oggiano

next
Articolo Successivo

Terremoto Centro Italia, cinque indagati per i crolli delle case popolari di Amatrice: “Pilastri molto sottili”

next