L’artista sudafricana Zanele Muholi, le cui opere sono in mostra in questi giorni ad Amsterdam, ha postato sul suo profilo Istagram un video che mostra un litigio avuto con il proprietario dell’appartamento preso in affitto da lei e un suo gruppo di amici. L’uomo si lamenta, urla, li accusa di aver lasciato la casa in ritardo, spinge una ragazza che alla fine vola giù dalle scale. La ragazza è stata ricoverata in ospedale con lesioni interne e l’uomo arrestato. Secondo Muholi alla base ci sarebbero motivazioni razziste: “Questo è razzismo e non può essere giustificato”.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Russiagate, New York Times: “A Donald Trump jr promesse informazioni dannose su Hillary Clinton in campagna elettorale”

next
Articolo Successivo

Attacco terroristico? Corri, nasconditi, chiama. Le istruzioni delle autorità inglesi per i turisti

next