Terza notte di scontri ad Amburgo, dove stando alle stime delle forze dell’ordine sono a questo punto 200 gli agenti feriti in questo G20. Sempre incerto il bilancio dei feriti far le file dei dimostranti. 144 i fermi effettuati complessivamente finora. Ancora una volta il cuore delle proteste dei no-global è stato il quartiere di Schanzenviertel, dove la polizia è intervenuta con gli idranti. All’alba, alle 5.20, il terminal 2 dell’aeroporto è stato transennato, per il ritrovamento di un oggetto sospetto. Successivamente l’allarme è rientrato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Russiagate, figlio di Trump incontrò avvocatessa russa legata al Cremlino

next
Articolo Successivo

Niger, la mattina che caddero i muri

next