Una rissa in campo, una lite con l’arbitro e la soluzione che lascia il pubblico attonito. Succede in Brasile, durante il match tra l’Oriente e l’Industrial, quando l’arbitro Camilo Eustáquio de Souza è corso verso la panchina e, dopo avere frugato nella sua borsa ha estratto una pistola per dirigersi di nuovo verso il giocatore che per tutta risposta si è rifugiato negli spogliatoi. L’arbitro, che nella vita fa il poliziotto e difende il suo operato, rischia una sospensione di due anni.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Petrolio, per l’Italia la fine dell’embargo dell’Iran è un buon affare

next
Articolo Successivo

Mosul, esercito di Baghdad: “Liberata moschea di Al Nuri”. Premier Al Abadi: “E’ la fine del falso Stato islamico”

next