Reportage esclusivo di Danilo Lupi per La Gabbia Open (La7) sul Cara di Borgo Mezzanone, in provincia di Foggia, il centro d’accoglienza per richiedenti asilo, il terzo per dimensioni in Italia. Le condizioni disumane in cui vivono i migranti furono già denunciate dall’Espresso in una inchiesta di Fabrizio Gatti lo scorso anno. Ma da allora nulla è cambiato: la struttura, infatti, continua a ricevere soldi pubblici (guarda la puntata integrale)

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Francia, compagno sposa in nozze postume l’agente ucciso nell’attentato di Parigi

prev
Articolo Successivo

Vela, solidarietà ed educazione: Mare Libera torna all’Elba con Exodus

next