Scontro rovente a Otto e Mezzo (La7) tra il direttore de Il Fatto Quotidiano, Marco Travaglio, e il politologo Roberto D’Alimonte, uno dei padri dell’Italicum. “In realtà, sono lo zio” –puntualizza D’Alimonte – “io rivendico ancora quella legge elettorale. E’ stata bocciata dalla Consulta? Non m’importa nulla. Ho già scritto che, secondo la nostra Corte Costituzionale, gli elettori francesi hanno eletto un presidente incostituzionale, perché Macron è stato eletto presidente della Francia col 24% dei voti”. Travaglio scuote la testa e replica: “Non c’entra niente. I francesi hanno eletto il presidente, l’Italicum invece serviva a eleggere uno dei due rami del Parlamento. E i francesi non hanno ancora eletto il Parlamento. Voteranno per quest’ultimo tra due settimane, non certamente con un ballottaggio nazionale tra due partiti, come invece in quella legge elettorale, che per fortuna abbiamo consegnato agli archivi della storia come un mostro incostituzionale. I francesi voteranno collegio per collegio”. “Si legga la sentenza”, ribatte reiteratamente D’Alimonte. “Poi dire che la Francia ha eletto un presidente incostituzionale è una scemenza assoluta” – continua il direttore del Fatto – “La Francia ha una sua Costituzione, che prevede quel tipo di elezione presidenziale. Noi ne abbiamo un’altra e dobbiamo fare le leggi in base alla nostra Costituzione. Cosa c’entra con noi la Costituzione francese? Lei avrebbe dovuto scrivere una legge conforme alla Costituzione italiana e invece ne ha scritta una difforme. Affermava che era una legge perfettamente costituzionale. Aveva torto, io avevo ragione. Ma, d’altra parte, bastava leggere la Costituzione per rendersi conto che stavate facendo un abominio”. E aggiunge: “Adesso avete messo il Paese nella difficoltà di dover inseguire una legge elettorale proprio nell’imminenza delle elezioni, cioè nel periodo peggiore”. All’ennesimo monito di D’Alimonte, che lo invita a leggere la sentenza della Consulta, Travaglio replica: “La sentenza della Corte dice che lei ha scritto una boiata

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PADRINI FONDATORI

di Marco Lillo e Marco Travaglio 15€ Acquista
Articolo Precedente

Luca e Paolo e l’addio di Totti: “Ha confessato che adesso ha paura del futuro. La stessa cosa che Di Maio dice del congiuntivo”

next
Articolo Successivo

Dalimonte, padre Italicum: “Travaglio? Col No al referendum ha portato in auge Berlusconi”. La replica: “Scemenza ciclopica”

next