Sono diverse le case automobilistiche che, nel corso degli anni, hanno offerto mezzi di trasporto ai vari Pontefici che si sono succeduti sul Trono di Pietro. Opel, passata di recente sotto l’egida dei francesi di Psa, oggi ha scelto di guardare al futuro offrendo al Santo Padre un esemplare della Ampera-e, la sua citycar 100% elettrica. “Siamo orgogliosi di poter contribuire al raggiungimento degli obiettivi ambiziosi della Città del Vaticano. La nostra nuova Ampera-e renderà possibile la mobilità elettrica per l’uso quotidiano senza compromessi,” ha dichiarato l’amministratore delegato di Opel Karl-Thomas Neumann, che ha consegnato il “dono” a Papa Francesco a margine della conferenza “Laudato Sì: La Sostenibilità tra Comunicazione e Innovazione”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fiat 500 Kar-masutra, l’ultima provocazione di Lapo Elkann – FOTO

prev
Articolo Successivo

Le batterie dell’auto elettrica? Avranno una seconda vita in casa – FOTO

next