La ministra della Salute Beatrice Lorenzin aveva annunciato ieri in tv: “Pronto un testo di legge che prevede l’obbligatorietà delle vaccinazioni per l’accesso alla scuola dell’obbligo, con un ampliamento delle vaccinazioni obbligatorie indicate dal nostro ministero. L’ho mandato oggi al presidente del consiglio, Paolo Gentiloni, e lo porterò domani in consiglio dei ministri”. Ma subito era arrivata la smentita da Palazzo Chigi: “Domani all’esame del Consiglio dei ministri non è previsto alcun testo di legge relativo ai vaccini”. Oggi il Ministrro del Lavoro Giuliano Poletti, in  conferenza stampa dopo il Consiglio dei Ministri ha affermato: “Non abbiamo discusso del tema dei vaccini. Il presidente del Consiglio ci ha ribadito che, istruito il materiale, avremo modo di discuterne. Il materiale su cui lavorare c’e’ già, vedremo se saremo in grado di farlo già nel prossimo Consiglio”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Serracchiani: ‘Stupro più inaccettabile se compiuto da chi chiede accoglienza’. I consiglieri Pd a Milano (e Sala) contro

prev
Articolo Successivo

L’emergenza sicurezza spiegata al ministro Minniti

next