Si è presentato dai carabinieri all’alba per raccontare di avere appena ucciso la sua convivente. E infatti a casa sua i militari hanno trovato il cadavere della donna. È successo a Roma, in un appartamento del centro, in una traversa di via del Babuino, tra piazza di Spagna e piazza del Popolo. È lì che i carabinieri hanno trovato il cadavere di una donna, riverso sul letto.

A dare l’allarme il compagno, un 55enne italiano incensurato che lavora in banca: poco prima delle 6 di mattina è andato a confessare l’omicidio della sua compagna, un’insegnante di 47 anni. Sul corpo sarebbero state riscontrate ferite alla testa provocate da un corpo contundente. Sulla vicenda indagano i carabinieri del nucleo investigativo di Roma.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Roma, cadavere trovato sotto il Ponte della Musica. “Suicidio per depressione”

next
Articolo Successivo

Genova, confessa l’omicidio della vicina. Poi cambia versione: “È stato il pusher”

next