“Non saremo noi l’elemento destabilizzante per il governo Gentiloni. Non gli diremo stai sereno. Lo ringrazieremo per averci ricevuto, pur tardivamente, e proveremo a fargli capire che per lavorare insieme serve una nuova agenda che cambi passo su lavoro e investimenti pubblici. Il Def? E’ solo un documento”. Così Francesco Laforgia, capogruppo di Mdp alla Camera, prima di entrare insieme alla capogruppo al Senato Maria Cecilia Guerra a Palazzo Chigi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Politica estera M5S, Di Battista: “Quando saremo al governo ritireremo le truppe dall’Afghanistan”

next
Articolo Successivo

Larghe intese post-elezioni? Calenda ha la soluzione: larghe intese pre-elezioni. Con tanto di programma: “E basta slogan”

next