“Sul caso Report si sta verificando uno strano inciucione, che poi tanto strano non è”. Così il direttore del Fatto Quotidiano Marco Travaglio a Tagadà su La7, spiega il comportamento del Partito Democratico contro la trasmissione d’inchiesta di Rai3. “Quando c’era Berlusconi al governo e voleva togliere la tutela legale alla Gabanelli, c’erano urla e strepiti da sinistra. Adesso sono uniti nell’attaccare il programma. Vedo in quest’ultima parte di legislatura, la voglia di liberarsi i residui spazi d’informazione e di magistratura indipendente, così per la prossima legislatura ci sarà il silenzio di tomba”. Interviene la parlamentare dem Simona Malpezzi rivendicando il fatto che il PD difende tutti i giornalisti, differenziandosi in questo dal blog di Beppe Grillo com’è accaduto nel caso del direttore del Tg1 Mario Orfeo. “Che lo difendiate lo capisco – replica il direttore – l’avete nominato voi. Vi piace vincere facile”. La Malpezzi conclude ricordando a Travaglio che dovrebbe avere la stessa passione nel difendere i giornalisti anche quando sono messi alla gogna dal blog di Grillo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Consip, Scanzi: “Inchiesta costruita sul nulla? No, impalcatura rimasta intatta, non è stata toccata di una virgola”

prev
Articolo Successivo

Consip, Renzi contro il Fatto: “Travaglio? Il falso quotidiano. Ci vedremo in tribunale”

next