Sulla rete sono comparse fin dalle prime ore del mattino le immagini della base siriana di Shayrat colpita dall’attacco Usa. Secondo i dati a disposizione delle autorità russe, “la base aerea siriana” di Shayrat “è stata raggiunta solo da 23 missili” americani e “il luogo in cui sono caduti gli altri 36 missili da crociera è sconosciuto”: lo ha dichiarato il portavoce del ministero della Difesa russo, Igor Konashenkov, sottolineando che stando a queste cifre “l’efficacia bellica del massiccio attacco missilistico americano alla base siriana è estremamente bassa”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Attacco Usa in Siria, Trump: “Idlib? Disgrazia per l’umanità”. Ma parla davanti a Guerre stellari

next
Articolo Successivo

Usa, incontro Trump Xi: la posizione ambigua di Pechino sulla Siria e l’incognita Nord Corea

next