Maurizio Acerbo è il quinto segretario della storia del Partito della Rifondazione Comunista. Acerbo è stato eletto al termine del decimo congresso che si è concluso nel fine settimana a Spoleto, in Umbria. Pescarese, 52 anni da compiere, Acerbo è stato tra l’altro deputato dal 2006 al 2008, oltre che consigliere regionale in Abruzzo e comunale a Pescara. Finora era componente della segreteria nazionale del partito con delega a Cultura e Comunicazione. Da sempre è attivo nei movimenti e nelle lotte sociali oltre che in quelle ambientaliste.

Lascia, dopo 9 anni, Paolo Ferrero, che attualmente resta vicepresidente del Partito della Sinistra Europea, il raggruppamento di sinistra all’Europarlamento. “Dopo aver fatto per nove anni il segretario di Rifondazione Comunista – ha dichiarato Ferrero – sono molto felice di poter passare il testimone a Maurizio Acerbo che con il suo entusiasmo, la sua intelligenza e la sua passione saprà dare un contributo decisivo allo sviluppo del partito, alla costruzione di una sinistra unitaria, al rilancio della lotta per l’alternativa”.

 

Dopo aver lavorato fianco a fianco con il Wwf, Acerbo è stato tra i primi nel luglio 2007 a rivelare con un’interrogazione parlamentare lo scandalo dell’erogazione di acqua contaminata da sostanze cancerogene a 700mila persone nella val Pescara, ottenendo la chiusura dei pozzi inquinati.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Obama a Milano il 9 maggio. Sala: “Sarà la prima uscita pubblica da ex presidente Usa, a lui le chiavi della città”

next
Articolo Successivo

Congresso Pd, i dem sono gli unici a fare le primarie. I grillini se ne facciano una ragione

next