L’interno del circolo Pd di via Cappellari, nel centro di Roma (dove si è trasferita la sede storica di via Giubbonari) nel giorno in cui gli iscritti al partito votano per il loro segretario.

La mozione Emiliano riesce a vincere per il momento solo al circolo Alessandrino nel V municipio, ma è un voto significativo perché è la roccaforte della coordinatrice romana della mozione Renzi, Michela Di Biase, che è anche capogruppo Pd al Consiglio comunale. Non solo, il V, dove la mozione Renzi perde di un voto, è anche il Municipio del capogruppo regionale Massimiliano Valeriani che appoggia la mozione Orlando, vincitrice per un voto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie Pd, Orlando: “Quelli di Mdp tifano Renzi per giustificare la scissione. Bersani sbaglia a inseguire M5s”

next
Articolo Successivo

NoTap, Di Battista a San Foca: “Non esiste un Pd buono. Col M5S al governo blocchiamo il progetto in 15 giorni”

next