L’interno del circolo Pd di via Cappellari, nel centro di Roma (dove si è trasferita la sede storica di via Giubbonari) nel giorno in cui gli iscritti al partito votano per il loro segretario.

La mozione Emiliano riesce a vincere per il momento solo al circolo Alessandrino nel V municipio, ma è un voto significativo perché è la roccaforte della coordinatrice romana della mozione Renzi, Michela Di Biase, che è anche capogruppo Pd al Consiglio comunale. Non solo, il V, dove la mozione Renzi perde di un voto, è anche il Municipio del capogruppo regionale Massimiliano Valeriani che appoggia la mozione Orlando, vincitrice per un voto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Primarie Pd, Orlando: “Quelli di Mdp tifano Renzi per giustificare la scissione. Bersani sbaglia a inseguire M5s”

next
Articolo Successivo

NoTap, Di Battista a San Foca: “Non esiste un Pd buono. Col M5S al governo blocchiamo il progetto in 15 giorni”

next