Un uomo di 49 anni è morto a Roma dopo essere stato colpito da un cinghiale mentre viaggiava sul suo scooter. Trasportato all’ospedale Villa San Pietro, l’uomo è deceduto per le gravi ferite alla testa riportate nella caduta. È accaduto intorno alla mezzanotte tra venerdì e sabato in via dell’Inviolatella Borghese, stradina all’interno dell’omonimo parco in zona Cassia.

Non è la prima volta che i residenti della zona segnalano la presenza di cinghiali lungo la strada. Poco meno di 20 giorni fa fece scalpore il video di un altro cinghiale che correva lungo via Baldo degli Ubaldi, vicina al Vaticano e al cuore della Capitale. La Coldiretti fa notare che “l’escalation dei danni, delle aggressioni e degli incidenti è il risultato della incontrollata proliferazione degli animali selvatici, con il numero dei cinghiali presenti in Italia che ha superato abbondantemente il milione: così la loro diffusione si estende dalle campagne alle città”.

“Morire nel 2017 nella Capitale perché si ha la sfortuna di trovare sulla propria strada un cinghiale è una cosa assurda – ha commentato il senatore dem Stefano Esposito – ma perché i cinghiali corrono liberi? Non sarà che cercano cibo in cassonetti stracolmi e non puliti in tempi rapidi?”. Gli ha fatto eco su Twitter la deputata Lorenza Bonaccorsi: “A Roma si può morire per attraversamento cinghiali: purtroppo è una notizia vera. Giunta Raggi assente: quando inizierà ad occuparsene?”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Morbillo, ministero della Salute replica a M5s: “L’unica prevenzione è vaccinarsi”

next
Articolo Successivo

Pisa, auto precipita nel fiume Serchio: tre morti, si cerca una quarta persona

next