Alla kermesse organizzata dal Pd al Lingotto ha preso parte anche Ermete Realacci che a margine dell’evento ha detto la sua in merito alla scissione. “Non credo che la scissione sarà grande e non credo che quella forza politica prenderà tanti voti. Però è stata una ferita perché ha indebolito il carisma del partito democratico. Sappiamo che siamo in un momento delicato ed è necessario un grande lavoro per parlare al Pd e penso che Renzi sia la persona più in grado di fare questo”. Poi si sofferma della scelta di Pisapia. “Guardo con favore al tentativo di Pisapia di costruire alla sinistra del Pd uno spazio che è di gente che pensa di avere gruppi estremi. Per essere utili però bisogna governare e fare delle scelte. Penso però che in uno scenario politico diverso lui dovrebbe stare qui al Lingotto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lingotto, Orfini e Serracchiani: “Sinistra siamo noi”. Ma da Ncd a Pisapia i renziani confusi sulle alleanze

next
Articolo Successivo

Pd, Orlando: “Dobbiamo rimettere il partito al centro dello scenario del centro-sinistra”

next