Nicolas Sarkozy è stato rinviato a giudizio per finanziamento illegale della sua campagna elettorale per le presidenziali 2012, perse contro François Hollande. Il giudice istruttore francese Serge Tournaire ha ordinato il processo per l’ex presidente della Repubblica e di 13 coimputati nell’inchiesta ‘Bygmalion‘, dal nome della società alla quale venivano intestate false fatture. L’Ump di Sarkozy, ora ribattezzato Les Républicains, avrebbe coperto spese di campagna elettorale con fatture false per non superare il limite di 22,5 milioni di euro. Sarkozy ha sempre preso le distanze dalle accuse contestategli. L’ex presidente è stato sconfitto alle recenti primarie della destra in vista delle prossime presidenziali vinte da François Fillon, a sua volta travolto ora da uno scandalo per presunti impieghi fittizi alla moglie e ai figli.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

È giovanissima ma è già un fenomeno. La perfomance della paracadutista lascia senza fiato

prev
Articolo Successivo

Atene, dall’alba in coda sotto la pioggia per un sussidio. Ma il sistema va in tilt ed è caos

next