“Un listone antirenziano di sinistra con Massimo D’Alema? Questo non è Risiko, come la pensa su reddito minimo, banche, diritti civili?”. A provocare l’ex Lìder Maximo è il numero uno di Possibile, Giuseppe Civati. “D’Alema fa perdere voti? Non lo so. Ma io io sto con Civati, con Possibile, con chi in Sinistra Italiana è più autonomo. Mi stupisce che tutti aspettino D’Alema. Certo, io non escludo che si faccia una lista unica di sinistra. Ma tocca essere d’accordo su un progetto di governo. Su temi come fine vita e diritti civili”, ha aggiunto. “Se arriveranno poi Emiliano, D’Alema e altri bene. Se basta aggiungere D’Alema per arrivare al 10%, aggiungiamolo pure….”, ha concluso sarcastico.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Voto subito, cosa rischiano Renzi e il redivivo ‘ago della bilancia’ B.

next
Articolo Successivo

L’Unità, Staino e la telefonata di Renzi: “Era incazzatissimo perché gli ho dato del cafone. Offensivo? Per uno come lui?”

next