Dopo un’altra notte di impegno sul campo in condizioni avverse, la task force di 1400 uomini messa in campo in Abruzzo da e-distribuzione, la società del gruppo Enel che gestisce le reti elettriche di media e bassa tensione, ha ridotto a meno di 60.000 le utenze disalimentate sul territorio regionale. Secondo le stime di e-distribuzione oggi sarà possibile portare a meno di 30.000 il numero complessivo dei clienti ancora disalimentati. Nelle immagini i lavori di ripristino della linea elettrica pubblica a Viia Santa Lucia degli Abruzzi, in provincia dell’Aquila

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Maltempo, la denuncia del vicesindaco di Basciano: “Ci hanno lasciato soli, c’è gente murata in casa per la neve”

prev
Articolo Successivo

Cucchi, la sorella Ilaria dal colonnello Spina: “Mai più casi come Stefano”

next