Diciassette minuti, due applausi in un’aula semi vuota. Sono i tre elementi che hanno caratterizzato l’intervento del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, che ha chiesto la fiducia alla Camera davanti ai soli deputati della maggioranza che sosterranno il suo governo. Da ieri si sapeva infatti che Lega Nord e M5S avrebbero disertato la seduta ma così hanno fatto, in sostanza, anche i deputati di Fdi, Fi, Cor che lasciano solo una sparuta rappresentanza in aula, come anche tutti quegli altri gruppi che al governo cercheranno di rendere più complicato il cammino dagli scranni dell’opposizione.
Il presidente del Consiglio ha parlato davanti a un’’aula compostà si sarebbe forse letto nelle cronache parlamentari dei tempi passati ma proprio così è andata. Gentiloni ha ricevuto un solo applauso, oltre a quello finale, quando ha sottolineato la necessita di rasserenare il clima politico, intossicato dai toni accesi della campagna referendaria.
“C’è bisogno di una discontinuità, almeno nel confronto pubblico. Credo – ha dichiarato Gentiloni – che ne avremo molto bisogno e questo sarà uno dei miei impegni personali. Il governo non si rivolgerà a quelli del Sì contro quelli del No, si rivolgerà a tutti i cittadini. si basa sua una maggioranza, rispetta le opposizioni e chiede rispetto per le istituzioni”, ha ammonito incassando l’applauso della maggioranza.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Camera, Gentiloni: “Governo dura finché c’è fiducia. Su legge elettorale intese spettano all’Aula”. M5s, Lega e Ala fuori

next
Articolo Successivo

A me questo governo Gentiloni esalta parecchio

next