A Milano scattano da domenica le misure straordinarie anti smog previste dal ‘Protocollo regionale sulla qualità dell’aria’. Stop quindi alla circolazione in città per alcuni veicoli. Arpa Regione Lombardia ha infatti attestato il superamento del limite giornaliero di PM10 di 50 microgrammi per metro cubo per sette giorni consecutivi.

A renderlo noto è il Comune in una nota ricordando che è previsto lo stop ai veicoli Euro 0 benzina e Euro 0, 1 e 2 diesel, anche nelle giornate di sabato, domenica e festivi, dalle ore 7.30 alle ore 19.30. Le auto private Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato non potranno circolare in città dalle ore 9.00 alle ore 17.00, mentre i veicoli commerciali Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato saranno bloccati dalle 7.30 alle 9.30. L’amministrazione comunale ha anche predisposto lo schieramento di venti pattuglie della Polizia Locale per il controllo delle vetture in circolazione. I provvedimenti saranno sospesi dopo due giorni consecutivi sotto i limiti di 50 microgrammi per metro cubo, con acquisizione del rilevamento ufficiale il terzo giorno e conseguente efficacia il quarto.

“Partiranno domani tutte le misure previste per ridurre i livelli di particelle inquinanti dell’aria – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e Ambiente, Marco Granelli -. Le condizioni meteo previste si preannunciano stabili, quindi abbiamo ragione di credere che i blocchi andranno avanti anche nei prossimi giorni”. L’assessore ha ricordato le misure anti smog messe in campo dall’amministrazione: “Invito Regione Lombardia a predisporre misure strutturali efficaci come queste – ha aggiunto – invece di concentrare sforzi e risorse in misure emergenziali”. Tra le misure previste dal Protocollo anche il limite a 19 gradi (con tolleranza di 2° C) per le temperature medie nelle abitazioni e negli esercizi commerciali.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Corruzione al Comune di Quartu: cinque arresti. “Mazzette per sbloccare lavori di ristrutturazione”

next
Articolo Successivo

Pavia, aperti rubinetti cantina Vistarino: persi 5300 ettolitri di vino. ‘Intimidazione’

next