“Questo della legge elettorale è solo un alibi per imporre il quarto governo di fila non scelto dagli italiani”. Vuole elezioni subito la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, che all’indomani del voto che ha bocciato la riforma costituzionale chiede di tornare alle urne il prima possibile. Anche con l’Italicum. “Si può partire da questa legge – spiega fuori da Montecitorio – facendo delle modifiche: via i capolista bloccati, leghiamo il premio di maggioranza alla coalizione, rivediamo la soglia dell’eventuale ballottaggio e adeguiamolo al Senato. Sono cose che si fanno in dieci giorni se si vogliono fare. Noi come opposizione non abbiamo i voti per votare una legge elettorale. Il primo passo deve venire da Renzi. Ci va bene tutto, tranne il solito governo dell’inciucio”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Referendum 2016, “campagna per il Sì”: il Carroccio espelle il leghista “eretico”

prev
Articolo Successivo

Referendum, la Campania vota No. Ora il Pd deve fare i conti con il De Luca perdente

next