“Oggi Grillo ha detto che mi denuncia, da quando vanno in tribunale forse si son trovati bene. Tra l’altro curiosa sorte, vanno in tribunale e si avvalgono della facoltà di non rispondere”. Lo ha detto Matteo Renzi, a Napoli per una manifestazione a sostegno del sì al referendum.  “Se passa il sì – ha aggiunto – la parola trasparenza entra in Costituzione, all’articolo 47. Loro invece mi denunciano perché abbiamo fatto vedere la scheda elettorale del futuro Senato, è impressionante la mancanza di argomenti nel merito”. Poi scherza su Di Maio e sulla “classe dirigente del No”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Promemoria Referendum, Marco Travaglio e le dieci pillole per non sbagliare (seconda parte)

next
Articolo Successivo

Referendum, Cacciari: “Vittoria No? Renzi non può avere la faccia di restare. Temo crisi di sistema”

next