Il gip del Tribunale di Bari Marco Galesi, accogliendo la richiesta della Procura, ha archiviato il procedimento relativo ai finanziamenti in favore di Ryanair. Nel fascicolo d’inchiesta rispondevano a vario titolo di abuso d’ufficio, truffa e falso, l’amministratore unico di Adp, Giuseppe Acierno, il direttore generale, Marco Franchini, il direttore amministrativo, Patrizio Summo e l’ex manager, Domenico Di Paola.

Il giudice ha condiviso la tesi del pm Luciana Silvestris, secondo la quale Aeroporti di Puglia con il contratto di marketing da 14 milioni di euro annui sottoscritto nel 2009 – e rinnovato nel 2014 – con la società concessionaria della pubblicità per Ryanair, non intendeva favorire la compagnia aerea, ma incentivare il turismo sullo scalo barese attraverso l’unico vettore che in quel momento assicurava un numero consistente di rotte internazionali.

Al centro dell’indagine, delegata alla Guardia di Finanza, c’erano infatti le procedure con le quali fondi europei per il turismo sarebbero transitati attraverso Aeroporti di Puglia nelle casse di una società di Ryanair, la Ams, come destinati a pubblicità. L’iniziale sospetto degli inquirenti, poi dissipato dalle indagini, era che quei fondi destinati dalla Regione alla promozione turistica del territorio pugliese avessero in realtà mascherato aiuti alla compagnia irlandese.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Inps, nel 2015 il disavanzo sale da 12,4 a 16,3 miliardi. Uil, Cgil e Ugl votano contro il bilancio consuntivo

prev
Articolo Successivo

Banche, Report contro Consob: “Vendono diamanti da investimento senza prospetto. Che aspetta a intervenire?”

next