Dibattito acceso sul tema della triste fine dei bufalini, la cui colpa è quella per l’industria casearia di essere nati maschi e quindi non produttori del preziosissimo latte, ingrediente di pregio per le mozzarelle. Se ne è parlato nel corso della presentazione del libro a Roma di Giulia Innocenzi ‘Tritacarne’ (edito da Rizzoli) tra la giornalista e il noto chef Gianfranco Vissani. “Io sono stato testimonial della carne di bufala. Non sapevano gli allevatori cosa farne della carne – afferma Vissani – e io l’ho messa sul mercato. Comunque voi dovreste preoccuparvi del rischio diossina nella mozzarella di bufala, poi i malvagi, a proposito della fine tragica dei bufalini, ci saranno sempre”. Il tema degli allevamenti delle bufale, e non solo, sarà trattato dalla giornalista di Servizio Pubblico nel programma inchiesta ‘Animali come noi‘ che andrà in onda prossimamente su Raidue (immagini di Mauro Episcopo).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cannabis, i sindaci Sala e de Magistris: “Liberalizzazione? Favorevoli”

next
Articolo Successivo

Lo chef Vissani ancora contro i vegani: “Nei biscotti c’è il pancreas del maiale”

next