Alla Camera dura quasi dieci ore l’incontro tra Beppe Grillo, Davide Casaleggio e i deputati del Movimento 5 Stelle. L’incontro, nel giorno del settimo compleanno del Movimento, rigorosamente a porte chiuse e senza streaming si è svolto attraverso una serie di tavoli tematici. All’ora di pranzo il lavoro è stato interrotto per festeggiare il Movimento. Al termine, Beppe Grillo alla domanda sullo stato di salute del M5S, all’indomani dell’uscita di Federico Pizzarotti e del superamento del Direttorio a favore di un maggior coinvolgimento dei parlamentari nelle future scelte del movimento, dice: “Good Movement, but bad moments“. Poi giunto all’Hotel dove alloggia ride quando un cronista chiede “Dieci ore d’incontro, ma chi te lo ha fatto fare a tornare leader del Movimento?”. “E’ bellissimo”, risponde Grillo, che poi alla domanda se vincerà il Sì o il No al Referendum Costituzionale, risponde: “Sì o no? Ma non scherziamo”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Renzi è un genio ma ora deve fermarsi un attimo e riflettere

prev
Articolo Successivo

Referendum, Travaglio: “Renzi è come la macchinetta sparapalle dei tennisti, bisogna fermarlo”

next