Il campione del mondo dei pesi massimi, Tyson Fury, è risultato positivo alla cocaina in un controllo antidoping effettuato il 22 settembre dalla VADA (Voluntary Anti-Doping Association). Lo rivela ESPN che sul proprio sito ha pubblicato una lettera della VADA inviata all’entourage di Fury, al suo avversario nella finale Wladimir Klitschko, alla British Boxing Board of Control e alla United States’ Association of Boxing Commissions. Dal documento risultano tracce di benzoilecgonina nel test effettuato a Lancaster, in Inghilterra. Se i risultati dovessero essere confermati il pugile inglese rischia di perdere i titoli Wba e Wbo dei massimi conquistati proprio l’anno scorso contro l’ucraino Klitschko.

L’entourage di Fury non ha ancora commentato la vicenda. Il regolamento della VADA non considera la cocaina sostanza dopante se assunta in un periodo in cui non sono previste competizioni. Il pugile aveva rimandato la rivincita contro Klitschko “per problemi di salute mentale” a data da destinarsi. Dopo 25 incontri consecutivi da imbattuto Fury rischia seriamente di perdere il titolo. Il campione britannico inoltre il 4 novembre dovrà presentarsi a un’udienza della WADA per presunta positività al nandrolone, una sostanza dopante. Nel caso dovesse essere considerato colpevole scatterebbe la squalifica.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Roma, Federrugby ritira candidatura per Mondiali. Rissa Campidoglio-governo: “Colpa di Renzi”, “No, del no a Olimpiadi”

prev
Articolo Successivo

Formula 1, Gp Malesia: la Ferrari di Vettel subito fuori. A fuoco la Mercedes di Hamilton. Doppietta Red Bull

next