“Sembra che state parlando di una telenovela tipo Beautiful. Non è cambiato niente. Beppe Grillo è sul campo, ci darà una mano ancora di più, e io sono contento”. Così Luigi Di Maio, deputato e componente del direttorio del Movimento 5 stelle, ha commentato l’intervento di Grillo, che dal palco di Italia 5 stelle ha detto di voler tornare a indossare i panni del “capo politico“, rimandando il “passo di lato”. “Davide Casaleggio – ha aggiunto Di Maio arrivando al Foro italico di Palermo – continua a gestire i nostri sistemi operativi, noi siamo quelli che stanno in Parlamento e si occupano dei problemi dei cittadini ogni giorno. Non c’è nessun colpo di scena”. Sulla legge elettorale ha poi specificato di “non aver mai cambiato la linea”. Anzi, “l’hanno cambiata loro perché adesso hanno scoperto chi vincerà le prossime elezioni. Io dico soltanto che se si deve cambiare la legge elettorale, nel giro di due giorni il Parlamento la deve cambiare. Non mettiamo a lavorare il Parlamento sulla legge elettorale giorni, settimane, mesi, perché solo la Camera ci costa 100mila euro al giorno

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Italia 5 Stelle, Appendino: “I cittadini sono la bussola, non dobbiamo chiuderci nei palazzi”

prev
Articolo Successivo

Italia 5 Stelle, l’editto di Palermo e il ritorno del Grillo

next