La stampa tedesca non è mai stata tenera con il premier Matteo Renzi. Lo scorso gennaio la Frankfurter Allgemeine Zeitung dopo un incontro con la Merkel sulla questione migranti del presidente del consiglio italiano il giornale aveva scritto che aveva portato avanti “attacchi teppistici”. E a scorrere le cronache di esempi ce ne sarebbero altri. Oggi il cartellino rosso per il segretario Pd arriva sulla prima pagina della Bild che, nella quotidiana rubrica “il vincitore e il perdente” colloca il presidente del Consiglio italiano nella seconda categoria.

“La congiuntura italiana fatica a riprendersi, il bilancio dello Stato è fortemente indebitato, la capitale precipita nel caos”, scrive il popolare tabloid, “ma invece di affrontare le riforme e le misure di risparmio necessarie Matteo Renzi posa con un vestito di Armani per la rivista di moda Vogue e parla di politica e bella vita”. Il consiglio del quotidiano è “lavorare invece che fare bella figura”.  Per la cronaca, il vincitore di giornata è il giornalista turco Can Dundar, critico di Recep Tayyip Erdogan.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Terremoto, raccolti con sms 15 milioni. Vasco Errani: “Riconoscimento pieno dei danni”

next
Articolo Successivo

M5S, Pizzarotti escluso da ‘Italia 5 Stelle’: “Grillo garante? No, inventa regole per far fuori i non allineati”

next